INFORMATIVA COOKIE

I cookies permettono il miglioramento dei servizi di questo blog e ottimizzano l'esperienza dell'utente. Proseguendo la navigazione senza modificare le impostazioni del browser, accetti di ricevere tutti i cookies di questo sito web. Approfondisci in: Privacy & Cookie Policy. Se vuoi continuare la navigazione acconsentendo all'uso dei cookies clicca sul bottone:

Stampa
Categoria: Materiali

Mi sono trovata di recente a pensare a questo indovinello parlando con un mio cliente e sentendo alcune domande sui lavori di ristrutturPesa più un chilo di paglia o di ferro?azione che stava per affrontare.

Chi di noi, da bambino, non è stato sottoposto a questo indovinello? Di solito un fratello maggiore o uno zio che ama indurre furbescamente un bambino più piccolo a pensare che in effetti il ferro peserà sempre di più della paglia!

Nel caso di lavori di risanamento spesso non si sa esattamente quali siano i lavori necessari per il nostro edificio. Si avverte il degrado, i costi relativi ai  consumi parlano chiaro, ma non si sa cosa fare e come sia meglio procedere.

Ed è qui che mi sono sentita dire:

"Architetto, vanno bene dieci centimetri di questo materiale o di quello per isolare bene?".

 

Bella domanda, ma qual è la risposta giusta?

 

Non si può dire che un materiale isolante sia migliore di un altro o che uno stesso spessore sia paragonabile ad un altro. 

È fondamentale progettare lo spessore corretto del materiale più adatto per le caratteristiche che necessita l’intervento.

Ogni materiale ha una resistenza caratteristica, una certa densità, un valore di trasmittanza e, ultimi ma non meno importanti, dei criteri di sostenibilità. Come si può rispondere senza un’attenta analisi dello stato di fatto e una valutazione insieme al cliente per capire qual è l’intervento desiderato?

Come si può decidere di consigliare un cliente senza illustrare con precisione quale sarà il risultato? Non sarebbe come accettare di costruire una casa senza vederne nei dettagli prima il progetto? Accettereste di spendere tanti soldi senza sapere quale sarà il risultato finale?

Queste sono semplici domande, ma le risposte non sono scontate e neppure semplici.

Ecco perché mi è tornato alla memoria l’indovinello di quand’ero bambina, ma trasposto alla domanda del mio cliente:

"È meglio utilizzare 10 cm di EPS o 8 cm di XPS, oppure meglio usare la fibra di legno?"

 

PS: Un tuo commento o una domanda di seguito è più che gradita! Condividi sui social network